Burney_Relief_Babylon_-1800-1750

Da giovedì 23 ottobre 2014 – Ore 20.30

“LILITH: L’AGGRESSIVITA’ FEMMINILE”

Pensato come una serie di tre conferenze interattive, questo percorso propone una riscoperta del significato profondo dell’istinto femminile aggressivo: oggi ferito e represso, è però fondamentale per l’affermazione e l’autodifesa del proprio ‘spazio’ fisico, psichico e sociale.

L’ aggressività, una pulsione in sè sana, istintiva, che porta a difendere il proprio spazio e quindi a poter costruire e proteggere ciò che per una vita è sacro (una casa, una famiglia, un lavoro, un corpo, una maternità, uno spazio interiore, una passione, una relazione, un progetto, un desiderio profondo, …) risulta spesso alle donne di difficile accettazione e comprensione.

Capita infatti, nella vita di una donna, che questa parte possa essere sentita come mancante. Forse repressa, forse ambivalente, forse da nascondere. Nella maggior parte dei casi, arriva però ad essere un aspetto assolutamente sconosciuto, da riscoprire e ricostruire attraverso il lavoro profondo.

La storia della repressione dell’aggressività nella donna è, però, appunto, storia. Non solo storia personale, ma anche storia sociale. Miti, leggende, fiabe, tradizioni e racconti ci narrano le vicende, le modalità e le motivazioni con cui questa parte della donna è diventata parte d’ombra.

Durante gli incontri ci apriremo a questi racconti, in particolare alla vicenda di Lilith, per comprendere ed entrare nella nostra storia di donne.

Perchè ognuna possa ritrovare la propria Lilith. Per ripartire da lì, costruendo un territorio, il proprio territorio, riconoscendone l’importanza e la sacralità e proteggendolo ad ogni costo.

Gli incontri si terranno:

 Giovedì 23 Ottobre 2014

Giovedì 30 Ottobre 2014

Giovedì 6 Novembre 2014

dalle ore 20,30 alle ore 22,30

 Costi: Intero percorso: 60 euro

Singolo incontro: 25 euro

 

ISCRIZIONI ENTRO IL 18 Ottobre 2014.

Il percorso partirà con un minimo di 7 persone.

Condurranno il percorso:

Dott. ssa Elena Gabrieli – Psicologa clinica

Sara Gabrieli – Doula

Elena Giuditta Silvestri – Danzamovimentoterapeuta